UNIMER dal 1969

UNIMER è una società italiana che produce e commercializza fertilizzanti dal 1969, da sempre leader nel segmento dei prodotti solidi uso terreno a valenza ecologica.

Negli oltre cinquant’anni di storia, ha condensato una lunga e preziosa esperienza nel mondo della nutrizione delle piante, forte di una lungimirante visione dell’evoluzione del mercato.
La produzione di fertilizzanti a compatibilità ambientale per un’agricoltura sostenibile e rispettosa dell’ambiente e del suolo è stata concepita e proposta da UNIMER sin dai suoi esordi.

Con un approccio pionieristico l’Azienda ha anticipato di decenni la sensibilità attuale del mercato e della UE, fondando la propria filosofia sui concetti di sostenibilità delle colture e conservazione della fertilità del suolo. L’obiettivo che UNIMER persegue da sempre è infatti quello di produrre fertilizzanti in grado di soddisfare pienamente le richieste dell’agricoltura più avanzata, sempre più esigente per prestazioni tecniche e ritorno degli investimenti, ma altrettanto attenta alla responsabilità ambientale e sociale.

La soddisfazione dei Clienti e la proficua collaborazione con i migliori distributori del mercato testimoniano l’eccellente qualità della produzione UNIMER.

La ricerca e la sperimentazione con enti ufficiali, primarie industrie agro-alimentari, aziende di distribuzione, Istituti Universitari di Chimica Agraria e laboratori specializzati nel campo agronomico trova pieno riconoscimento nelle certificazioni internazionali di qualità DNV GL, una delle prime società di certificazione al mondo, valorizzate dalla dichiarazioni in etichetta che evidenziano le caratteristiche dei prodotti in maniera chiara e trasparente.

Made in Italy alle radici

Tutti i fertilizzanti UNIMER sono prodotti in Italia nei due moderni stabilimenti dell’azienda: l’unità produttiva storica di Vidor nella provincia di Treviso e il nuovissimo stabilimento di Arquata del Tronto nella provincia di Ascoli Piceno, ricostruito a seguito del sisma del 2016 ed inaugurato nel luglio 2020.  L’impianto industriale rappresenta una vera e propria sintesi di tecnologia e rispetto ambientale e si pone come una delle realtà produttive più all’avanguardia in Europa.

Con una superficie industriale complessiva di oltre 100.000 m², l’azienda può contare su una capacità produttiva che supera le 120.000 tonnellate all’anno.